Un week end a Positano

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

Agata e Caterina

 

Volevamo ringraziare tutta Positano GRAZIE POSITANO. Vi vogliamo raccontare l’ultimo week end trascorso a Positano. Partenza da Casaluce  venerdì pomeriggio diretti in una B&B a Positano. All’ingresso della strada una vigilessa ci chiede 5 euro per entrare, l’autista che ci accompagna resta meravigliato ma poi sostiene che una volta tanto si può fare e noi passeggeri dovevamo pagare un euro ciascuno in più di quanto pattuito.

Arrivo in B&B verso le 19,00, una casa bellissima, ospitale, per noi cinque, tutte ragazze. La sera andiamo a cena in un ristorante sul marciapiedi, si è mangiato benissimo, solo un po di traffico di persone che inciampavano nei tavolini e di auto, moto e pulmini che emettevano smog e anche un furgoncino della spazzatura che  puzzava. Finito di mangiare siamo andate verso la spiaggia bellissima, tanta gente, tanti giovani e abbiamo anche fatto conquiste con ragazzi anche loro in vacanza. Tutti insieme siamo andati all’unica discoteca dove abbiamo ballato e sballato fino al mattino. Sabato sveglia a mezzogiorno, colazione e passeggiata per i negozi. Rientro in B&B, riposo e preparativi per la cena e per un’altra serata più trip della precedente. Appuntamento con i ragazzi all’ingresso della discoteca e appuntamento con l’autista alle quattro del mattino per riportarci a Casaluce. Una nottata indimenticabile, a parte le conquiste fatte, la musica, la spiaggia, il mare calmo, la luna e noi una più sbronza dell’altra. Verso le tre ci avviamo verso la strada dove ci aspettava il pulmino, a cantare, fumare, bere riuscivamo a stento a reggerci in piedi. Nessuno ci ha detto niente, nessuno si è lamentato del casino che facevamo, qualcuna ha pure vomitato, si cantava ad alta voce ma non eravamo solo noi, c’erano tanti altri ragazzi più o meno nelle stesse condizioni. Arrivati in  piazza c’erano un sacco di auto, furgoni, taxi e pure il nostro pulmino che per caricarci sbronzi come eravamo, ha impiegato un po di tempo formando una fila di auto strombazzanti a quell’ora del mattino. Nessuno, dico nessuno, ne cittadini, ne villeggianti degli alberghi, ne vigilanti, nessuno, massima libertà. Noi a Positano l’unica persona in divisa la abbiamo incontrata solo quando siamo arrivate per pagare le 5 euro.

Qui a Casaluce lo stiamo raccontando a tutti e a tutti stiamo dicendo di andare a Positano dove tutti sono liberi di fare quel che vogliono. Grazie Positano.

Partecipa alla discussione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...