ALCUNE PROPOSTE PER LA DESTAGIONALIZZAZIONE

Come ogni anno, alla fine della stagione estiva, un’amministrazione che si rispetti dovrebbe pensare a come evitare che il Paese cada un’altra volta nella depressione invernale.
Nel rispetto del ruolo che i cittadini ci hanno voluto conferire, ci permettiamo di avanzare alcuni suggerimenti in tema.

Tuttavia, prima di avanzare proposte concrete, occorre, a nostro avviso, fare una dovuta premessa: il paese funziona alla grande quando e’ aperto, ma funziona proprio a patto che stia aperto, perche’ la richiesta c’e’, anche per i periodi di bassa stagione.

Cio’ su cui si dovrebbe concentrare un’amministrazione seria, allora, dovrebbe consistere nell’ innescare un circolo vizioso che spinga prima di tutti la struttura ricettiva a rimanere aperta, ma cio’non perche’ viene obbligata da minacce di multe e turnazioni fantasma;solo, piu’ semplicemente, perche’ gli conviene, anche di inverno!

Una volta che la struttura ricettiva resta aperta e il turista e’ nel paese (e’ fondamentale che alloggi nel Paese), questi dovra’ pur mangiare, fare compere, visitare posti, etc., ed in questo modo anche il bar, il ristorante, il negozio, il trasportatore avranno convenienza a continuare la stagione, perche’, attenzione, qui si tratta solo di ricucire quel periodo che va dal 10 novembre all’8dicembre, neanche un mese,perche’ poi, con le vacanze natalizie, si puo’ tirare tranquillamente fino al 6 gennaio.

E allora, a questo punto, diventa piu’ semplice fare proposte serie per concretizzare,stabilmente, una stagione che parta a pasqua e si concluda il 6 gennaio, come ad esempio:

Proposte a breve termine:

– Considerevole sconto sul dovuto a titolo di imposte e tasse da Aziende private al Comune, per tutte le Aziende che restano aperte nel periodo invernale;
– Obbligo per tutte le aziende che chiudono, di lasciare almeno le proprie strutture e vetrine comunque illuminate durante il periodo di chiusura;
– Illuminazione natalizia che preveda un mix di luci e suoni lungo tutto il paese, grazie alla quale poter raccontare la storia di Positano (un po’ come la rappresentazione del 2 luglio a Montepertuso)

Proposte a medio-lungo termine:

– Cartellone di eventi internazionali concentrato sui mesi di novembre e dicembre, in modo che ogni giorni ci sia sempre qualcosa da fare;
– Seria promozione turistica, sopratutto verso i Paesi Asiatici, perche’ sono gli asiatici a viaggiare di piu’ in inverno.
– Strutture, strutture, strutture pubbliche; tutte cose promesseci piu’ volte da vari anni dai nostri amministratori, e mai realizzate.

Queste sono alcune proposte semplici e concrete da cui partire, fermo restando che ce ne sarebbero a migliaia e tutte valide, e sarebbe anche magari opportuno organizzare un convegno per discuterne insieme con la cittadinanza.
A tal proposito, propongo l’istituzione immediata di una apposita commissione, costituita non solo da membri di maggioranza e opposizione, ma anche da cittadini provenienti dalla societa’ civile, con l’unico scopo di studiare un piano serio di destagionalizzazione che sia duraturo e proficuo per tutti.

Ci vorra’ un grande spirito di collaborazione reciproca e una ancor piu’ grande forza di volonta’ , ma l’obiettivo e’ a portata di mano, basta solo volerlo, se lo vogliamo davvero.

Luca Vespoli
Positano Nuova

Partecipa alla discussione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...