Giro giro tondo

La scorsa settimana abbiamo tutti assistito alla improvvisa presa di posizione dsa parte del Sindaco Michele de Lucia, contro la Sua stessa Giunta.

Con decreto sindacale infatti, è stata totalmente azzerata la Giunta, insieme con le deleghe dei singoli consiglieri di maggioranza.

Come al solito, purtroppo, nessuno si è sentito in dovere di fornire un’adeguata spiegazione di tale scelta, ma tutti si sono precipitati, volenterosi ciascuno di dire la propria.

E così, mentre il Sindaco taceva, abbiamo sentito consiglieri di maggioranza parlare di “appannamento”, “ricerca di nuovi stimoli”, ed altre palesi scuse, senza saper neanche loro cos’era in realtà successo. Mentre sembra assordante il silenzio di alcuni “pezzi da 90” componenti l’amministrazione.

A seguito di questa scelta, mal comunicata, da parte del Sindaco, si è scatenata una grande incertezza nel Paese, dovuta appunto alla mancanza di comunicazione da parte di chi di dovere, tanto che il Gruppo di Minoranza si è sentito in dovere di richiedere la convocazione di un apposito Consiglio Comunale, dove finalmente si sarebbe potuto capire qualcosa sulle reali intenzioni della maggioranza.

Ma, cosa ancora più assurda, a distanza di neanche una settimana dal suo azzeramento, il Sindaco decide di riconfermare le deleghe esattamente come prima, senza alcuna modifica, peraltro sperticandosi in lodi e complimenti a se stesso e alla sua Amministrazione, come se i cittadini non avessero occhi per vedere il disastro totale in cui versa il nostro Paese.

Ma allora, se la giunta è stata riconfermata dopo neanche 10 giorni, con tanto di complimenti, viene spontaneo chiedersi perché essa sia stata azzerata 10 giorni prima. 

E allora è lecito chiedersi quale sia il vero motivo che ha spinto il Sindaco a prendere un provvedimento così estremo, per poi smentire se stesso e i suoi stessi consiglieri dopo neanche 10 giorni.

Fortunatamente i cittadini Positanesi sono persone sufficientemente intelligenti da capire che sotto sotto stia succedendo qualcosa che  non si può raccontare pubblicamente, altrimenti non ci sarebbe stata necessità di fare tutto ciò che è stato fatto, per poi smentire se stessi così palesemente.

E soprattutto i cittadini sono stufi del fatto che si prendono decisioni sulle loro teste senza neanche sentirsi in dovere di informare adeguatamente la cittadinanza.

E intanto, mentre si perde allegramente tempo utile a far qualcosa di buono per il Paese, siamo purtroppo costretti a registrare un’altra estate di promesse mancate, dalla Villa Romana, alla Piazza sul Depuratore, dalla Casa Comunale all’ascensore per il Cimitero.

E purtroppo, l’ennesima mancata programmazione invernale ci condannerà per un altro anno ad un inverno spento, chiuso, depresso, quando ci sarebbe stato tutto il potenziale per abbozzare quanto meno un tentativo di destagionalizzazione.

Ma ormai abbiamo ben capito che quando c’è qualcosa che non va è sempre colpa degli altri, mai dei nostri amministratori, che nel frattempo si dilettano a fare e disfare Giunte Comunali.

Partecipa alla discussione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...